Alcol spiegato ai bambini

Di cosa è fatto l'alcol

Parlare apertamente di alcol con i bambini fin da piccoli permette loro di capire bene di cosa si tratta e li aiuta a prendere decisioni sicure in futuro. Utilizzate questa guida per spiegare cos'è l'alcol, come influisce sull'organismo e perché si beve alcol.

L'alcol è un liquido contenuto in bevande come la birra, il vino e gli alcolici. È una droga che cambia il modo in cui ci si sente, modificando il modo in cui il cervello invia e riceve i messaggi al resto del corpo. Il cervello controlla i pensieri, le emozioni, i movimenti e la percezione delle cose. Quindi tutto ciò che modifica il funzionamento del cervello si ripercuote sul funzionamento del corpo.

Quando si beve alcol, l'alcol si sposta nello stomaco dove viene assorbito nel flusso sanguigno. La quantità di alcol presente nel sangue si chiama tasso alcolemico. Esistono leggi, soprattutto in materia di guida in stato di ebbrezza, che stabiliscono la quantità di alcol nel sangue.

Il sangue trasporta l'alcol al cervello e, una volta raggiunto, inizia a rallentare il pensiero, i movimenti e la parola. Più alcol si beve, più alto è il tasso alcolico nel sangue e maggiore è l'effetto di rallentamento sul cervello e sul corpo.

Qual è la definizione di alcol per i bambini?

L'alcol è una sostanza chimica utilizzata in ambito scientifico e produttivo. È anche un ingrediente di molte bevande per adulti, come birra, vino e liquori. L'alcol si presenta solitamente in forma liquida.

Che cos'è la definizione di alcol semplice?

(AL-kuh-hol) Sostanza chimica presente in bevande come birra, vino e liquori. Si trova anche in alcuni farmaci, collutori, prodotti per la casa e oli essenziali (liquido profumato ricavato da alcune piante). Si ottiene attraverso un processo chimico chiamato fermentazione che utilizza zuccheri e lieviti.

  Come spiegare i fenomeni atmosferici ai bambini

Citazioni sull'alcolismo

I bambini in età prescolare non sono pronti per ricevere molte informazioni sull'alcol. Ma si può dare il buon esempio bevendo in modo responsabile (o non bevendo affatto), facendo attività fisica e mangiando sano. Se i bambini hanno domande sull'alcol, rispondete in modo semplice e onesto.

Parlate dell'alcol quando viene fuori naturalmente. Per esempio, se state guardando la TV e vedete una pubblicità di alcolici, potete chiedere a vostro figlio se sa come il consumo di alcolici influisce sull'organismo. Mantenete le informazioni semplici: L'alcol rallenta il corpo e la mente. Rende difficile capire cose come quando l'acqua è troppo profonda o un'auto si avvicina troppo. E fa venire l'alito cattivo!

Gli anni dell'adolescenza sono un momento in cui è necessario essere un buon ascoltatore e mantenere aperte le linee di comunicazione. Continuate a dare il buon esempio. Anche se i vostri figli non sembrano ascoltare le vostre parole, gli studi dimostrano che i genitori influenzano davvero i comportamenti degli adolescenti.

Le lezioni sull'alcol e le tattiche intimidatorie possono far sì che gli adolescenti si chiudano. Ma siate chiari con i vostri ragazzi e dite loro che non volete che bevano. Se in famiglia ci sono problemi con l'alcol, assicuratevi che il vostro adolescente sappia che questo potrebbe renderlo più incline a sviluppare un problema con l'alcol.

Classe bambini-salute

Parlare ai ragazzi dell'alcol e del bere può sembrare qualcosa che può aspettare fino alle scuole superiori, ma gli esperti dicono che questo periodo potrebbe essere troppo tardi. Un rapporto dell'American Academy of Pediatrics suggerisce che i genitori dovrebbero iniziare a parlare di alcol ai loro figli già all'età di nove anni. Può sembrare spaventoso, ma capire come spiegare l'alcol a un bambino è meno difficile grazie ai consigli degli esperti per iniziare la conversazione e prevenire il consumo di alcol da parte dei minorenni.

  Samaritana spiegata ai bambini

Invece di sedersi a tavolino per un'unica grande produzione, fare diverse piccole conversazioni aiuterà vostro figlio a sentirsi più a suo agio e più propenso a rivolgersi a voi in caso di problemi. L'auto, il tavolo da pranzo o la passeggiata con il cane sono tutte occasioni facili per parlare ai vostri figli dei rischi del consumo di alcol da parte dei minorenni.

Quando si pensa a come spiegare l'alcol a un bambino, è importante essere semplici. I ragazzi non hanno bisogno di una lezione di chimica, ma solo delle nozioni di base. Quando si beve, l'alcol passa dallo stomaco al flusso sanguigno e quindi al cervello. A questo punto inizia a rallentare il pensiero, i movimenti e la parola. Più alcol si beve, più il cervello e il corpo rallentano.

Fatti sull'alcol

Quanto più precocemente una persona inizia a bere alcolici a livelli dannosi, tanto maggiore è il rischio di alterare lo sviluppo del cervello. Questo può portare a problemi di memoria e di apprendimento e aumenta il rischio di avere problemi legati all'alcol più avanti nella vita.3

La ricerca ci dice che l'alcol può danneggiare il cervello in via di sviluppo, ma non è chiaro quanto alcol serva per farlo. Per questi motivi, si raccomanda ai minori di 18 anni di non bere alcolici e di ritardare il più possibile l'inizio del consumo di alcolici4.

  La prima confessione spiegata ai bambini

Questa pubblicazione è fornita solo a scopo educativo e informativo. Non sostituisce l'assistenza medica professionale. Le informazioni su una terapia, un servizio, un prodotto o un trattamento non implicano l'approvazione e non intendono sostituire la consulenza di un professionista della salute. I lettori devono tenere presente che nel tempo l'aggiornamento e la completezza delle informazioni possono cambiare. Tutti gli utenti devono rivolgersi a un professionista sanitario qualificato per ottenere una diagnosi e una risposta alle loro domande mediche.

Go up