Comunione dei santi spiegata ai bambini

La comunione dei santi nella Bibbia

960 - La Chiesa è una "comunione di santi": questa espressione si riferisce innanzitutto alle "cose sante" (sancta), soprattutto all'Eucaristia, con la quale "viene rappresentata e realizzata l'unità dei credenti, che formano un solo corpo in Cristo" (LG3).

962 - "Noi crediamo nella comunione di tutti i fedeli di Cristo, di quelli che sono pellegrini sulla terra, dei morti che vengono purificati e dei beati in cielo, che formano insieme una sola Chiesa; e crediamo che in questa comunione l'amore misericordioso di Dio e dei suoi santi è sempre [attento] alle nostre preghiere" (Paolo VI, CPG§ 30).

Infatti, come il corpo è uno e ha molte membra, e tutte le membra del corpo, pur essendo molte, sono un solo corpo, così è per Cristo. Perché in un solo Spirito siamo stati tutti battezzati in un solo corpo, ebrei o greci, schiavi o liberi, e tutti siamo stati fatti bere in un solo Spirito.

Sono infatti certo che né la morte né la vita, né gli angeli né i governanti, né le cose presenti né quelle future, né le potenze, né l'altezza né la profondità, né alcun'altra cosa in tutto il creato, potrà separarci dall'amore di Dio in Cristo Gesù, nostro Signore.

Che cos'è la comunione dei santi in termini semplici?

Dottrina cattolica. La comunione dei santi è la solidarietà spirituale che unisce i fedeli sulla terra, le anime del purgatorio e i santi in cielo nell'unità organica dello stesso corpo mistico sotto Cristo, suo capo, e in un costante scambio di uffici soprannaturali.

Come si spiega la prima comunione a un bambino?

La comunione è riservata ai seguaci di Cristo.

Portateli a passi come 1 Cor. 11:23-26, dove Gesù si rivolge ai suoi seguaci dicendo che la comunione è qualcosa che devono fare insieme. Spiegate che la comunione deve essere fatta da ogni cristiano e che i cristiani devono farla insieme come Chiesa.

  Come spiegare la mensa ai bambini prima comunione

Come si spiegano i santi ai bambini?

Un santo è una persona ritenuta particolarmente vicina a Dio. Alcuni santi sono profeti o messaggeri di Dio. Altri sono guaritori, operatori di buone azioni o martiri. Un martire è una persona che viene uccisa per la sua appartenenza a una religione.

Che cos'è la comunione dei santi nel Credo degli apostoli?

La parola comunione significa "un atto o un'istanza di condivisione". Quando il Credo degli Apostoli parla della "comunione dei santi", non si riferisce solo alla Cena del Signore o alla Santa Cena, in cui i credenti si riuniscono per ricordare il sacrificio di Gesù attraverso il pane e il vino. La comunione dei santi è molto più profonda di questa importante ordinanza.

La comunione dei santi si riferisce ai credenti del passato, a quelli del presente e a quelli degli anni a venire che condividono una salvezza comune nel nostro Salvatore, il Signore Gesù Cristo. Coloro che sono passati da questo mondo alla presenza di Cristo alla morte del loro corpo hanno la stessa salvezza dei credenti che sono vivi oggi. Coloro che verranno dopo di noi avranno la stessa salvezza che abbiamo noi.

La comunione dei santi è ciò che ognuno di noi ha in comune con tutti gli altri credenti. Siamo stati perdonati attraverso la sua morte e salvati dalla sua vita (Romani 5:10), liberati dalla legge del peccato e della morte (Romani 8:2) e passati dalla morte spirituale alla vita eterna (1 Giovanni 3:16). Tutti noi siamo stati adottati definitivamente come figli di Dio per volontà di Dio (Giovanni 1:12-13). Siamo diventati opera di Dio per compiere le opere buone che Egli ha preparato per noi (Efesini 2:10) e ci è stata data una casa eterna nella Nuova Gerusalemme alla presenza del Signore Gesù Cristo, nostro Agnello, nostro Tempio e nostra Luce (Apocalisse 21:22-27). Queste sono solo alcune delle benedizioni che abbiamo in comune con tutti gli altri credenti.

  Caratteristiche della spagna spiegate ai bambini

Comunione dei santi protestante

La Comunione dei Santi è una dottrina cristiana sostenuta dalla maggior parte delle principali chiese cristiane. È inclusa nel Credo degli Apostoli, la principale confessione di fede cristiana, redatta per l'istruzione dei cristiani tra il III e il VI secolo.

La dottrina della Comunione dei Santi (basata su 1 Corinzi 12:12-27 e Ebrei 12:1-2) è intesa come se tutti i santi (cioè i veri cristiani e i fedeli ebrei dell'Antico Testamento) fossero uniti in un unico corpo in Cristo, e questo vale per i cristiani che sono vivi sulla terra o che vivono in cielo (santi celesti), siano essi ebrei o gentili.

Le Chiese cattolica romana, ortodossa orientale, ortodossa orientale e copta, così come alcuni anglicani, indicano questa dottrina come base per la preghiera ai santi (celesti). Questi credenti affermano che i santi che sono alla presenza di Dio in cielo continuano ad aiutare i loro compagni cristiani sulla terra attraverso la preghiera e l'intercessione (Apocalisse 5:8) e che i cristiani sulla terra possono richiedere tale intercessione.

Definizione di Comunione dei Santi

Contribuite a sostenere la missione del Nuovo Avvento e scaricate immediatamente tutti i contenuti di questo sito web. Include l'Enciclopedia Cattolica, i Padri della Chiesa, la Summa, la Bibbia e molto altro ancora - tutto a soli 19,99 dollari...

La dottrina espressa nella seconda clausola del nono articolo del testo ricevuto del Credo degli Apostoli: "Credo ... la Santa Chiesa Cattolica, la Comunione dei Santi". Questa, probabilmente l'ultima, aggiunta al vecchio Simbolo romano si trova in:

  Obiettivo 5 agenda 2030 spiegato ai bambini

Che gli anglosassoni avessero la dottrina della comunione dei santi può essere giudicato dal seguente resoconto fornito da Lingard nella sua "Storia e antichità della Chiesa anglosassone". Secondo Lingard, essi ricevettero la pratica della venerazione dei santi insieme ai rudimenti della religione cristiana e manifestarono la loro devozione verso di loro sia nel culto pubblico che in quello privato: in pubblico, celebrando gli anniversari dei singoli santi e celebrando annualmente la festa di Ognissanti come solennità di prima classe; e nelle loro devozioni private, osservando le istruzioni di adorare Dio e poi di "pregare, prima Santa Maria, e i santi apostoli, e i santi martiri, e tutti i santi di Dio, affinché intercedano per loro presso Dio". In questo modo imparavano a guardare ai santi del cielo con sentimenti di fiducia e affetto, a considerarli amici e protettori e a implorare il loro aiuto nell'ora dell'angoscia, con la speranza che Dio concedesse al patrono ciò che altrimenti avrebbe potuto rifiutare al supplicante.

Go up