San nicola spiegato ai bambini

10 fatti su san nicola

E io sono TUTTO SUI SANTI. Celebrare i santi imparando a conoscerli, cercando di incorporare i loro insegnamenti nella nostra vita, pregando con loro e cucinando per le loro feste è diventata una parte integrante del nostro ritmo di scuola materna.

San Nicola, però, è ancora più speciale. Perché? Per due motivi. Il primo è che San Nicola è il patrono dei bambini, il che lo rende il santo ideale da festeggiare con i miei figli. Il secondo è che da piccoli mettevamo sempre fuori le scarpe alla vigilia del giorno di San Nicola e al mattino c'erano sempre dei piccoli dolcetti (di solito arance e cioccolatini). Quindi, non è solo un divertimento, per me è una tradizione di famiglia da trasmettere ai miei figli.

Ma, come in tutte le cose, non voglio solo le scarpe. Voglio celebrare la festa di San Nicola il 6 dicembre e usarla per imparare e insegnare di più sul nostro rapporto con Dio, sulla generosità e sullo spirito di donazione e per condividere le tradizioni di tutto il mondo sul buon vecchio San Nicola.

Storia gratuita di San Nicola

MISSIONE: Come vescovo di Myra, Nicola si dedicò alla cura dei poveri e alla difesa dei bambini. Al Concilio di Nicea, difese la divinità di Cristo. Ai funzionari romani che volevano sapere chi fosse, dichiarò senza paura:  "Sono Nicola, peccatore, servo di Dio e vescovo di Myra".

AVVENTURE: L'uomo che sarebbe poi diventato la base del moderno "Babbo Natale" era gentile con i bambini, ma duro quando si trattava di difendere la verità e la giustizia. Durante la persecuzione dei cristiani, il vescovo Nicola fu gettato in prigione e torturato. Studiando il suo cranio, gli scienziati hanno scoperto che il suo naso era stato rotto, probabilmente dai soldati romani durante il periodo di detenzione del vescovo.

  Perchè pregare spiegato ai bambini

Da giovane, Nicola si recò in pellegrinaggio in Terra Santa per poter pregare nei luoghi in cui visse Gesù. Durante il viaggio, la nave fu colpita da una violenta tempesta. "Non temete, Dio ci proteggerà", disse Nicola ai marinai. Poi pregò con calma mentre la tempesta infuriava. Alla fine la tempesta si calmò, ma non prima che un marinaio cadesse dalle sartie. Nicola pregò su quell'uomo apparentemente morto, che miracolosamente si rialzò come se fosse stato solo addormentato.

Centro San Nicola

Non avevamo mai partecipato a questa tradizione, ma gli amici dei miei figli ne hanno parlato e i miei figli hanno chiesto di partecipare. Tuttavia, non riempirò le calze in quel giorno. I loro amici hanno discusso di riempire le scarpe... ecco il disgusto per i germi. Ad ogni modo, noi facciamo le scarpe.

Abbiamo festeggiato fin da quando i bambini erano piccoli e ci siamo semplicemente emozionati, abbiamo detto loro che era la vigilia di San Nicola e abbiamo messo fuori le scarpe. una volta che sono stati abbastanza grandi da capire che altre persone non festeggiano, non è stato un grosso problema perché non tutti festeggiano tutto. abbiamo alcuni libri che parlano di lui, quindi hanno familiarità con la leggenda.

  Carta dei diritti umani spiegata ai bambini

Noi festeggiamo a casa, ma anche la scuola di DD più giovane (cattolica) festeggia a scuola. Leggono i libri, conoscono la "leggenda" e San Nicola passa davanti a tutte le finestre a cavallo per farsi vedere dai bambini. Mentre sono distratti, tutti lasciano una scarpa nei corridoi prima che vengano riempiti di bastoncini di zucchero.

Crescendo abbiamo festeggiato il giorno di San Nicola, più o meno, senza renderci conto di quello che stavamo facendo. Mia madre è cresciuta mettendo fuori le scarpe e noi abbiamo fatto lo stesso, ma né lei né noi ci siamo resi conto che si trattava di una festa o di una data specifica. L'abbiamo sempre fatto la prima settimana di Natale perché era la data più vicina che ricordava.

San Nicola ortodosso per bambini

Il giorno di San Nicola, i bambini aspettano che San Nicola venga a mettere un regalo sotto il cuscino o in uno stivale sul davanzale, a condizione che i bambini siano stati buoni durante l'anno. I bambini che si sono comportati male possono aspettarsi di trovare un ramoscello o un pezzo di carbone sotto il cuscino. Nei Paesi Bassi (vedi Sinterklaas), i bambini olandesi mettono una scarpa piena di fieno e una carota per il cavallo di San Nicola.[1][2]

In Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia, Slovacchia e Ucraina, San Nicola viene spesso accompagnato da due assistenti: un angelo buono che distribuisce regali ai bambini buoni e un diavolo che punisce i bambini cattivi.

  Come spiegare origine terra ai bambini

Il giorno di San Nicola, i due assistenti si recano nelle case in cui vivono i bambini piccoli e consegnano loro dei regali. Mentre i bambini buoni ricevono vari tipi di frutta, caramelle e giocattoli, i bambini cattivi non possono aspettarsi altro che un interruttore di legno, diversi pezzi di carbone o carote o patate lasciate da un diavolo.

I regali sono tradizionalmente dolci, cioccolato, caramelle e diverse noci. In tempi moderni, le figure di San Nicola in cioccolato sono le più comuni. In Austria, Ungheria e Romania, per ricevere i regali, gli stivali devono essere lucidati, perché San Nicola non riempie gli stivali che non sono abbastanza lucidi.

Go up