Significato del segno della croce spiegato ai bambini

Piano di lezione sul segno della croce

Esplorate i principali simboli cristiani nel corso della storia e il loro significato. Imparate cosa sono i simboli e scoprite l'aspetto e il significato di simboli come la croce, il pesce e il simbolo dell'alfa e dell'omega.

Cosa sono i simboli? A quale festività vi fanno pensare i seguenti oggetti? Se avete detto Natale, avete ragione! Calze, ornamenti e bastoncini di zucchero sono tutti simboli che ci ricordano il Natale. I simboli sono immagini, parole o altri oggetti usati per rappresentare parole o idee. I simboli possono essere usati per mostrare rispetto verso qualcosa, come una corona d'oro lucente che rappresenta un re. Possono anche essere usati per nascondere o celare qualcosa, come i simboli delle immagini che nascondono un messaggio di spionaggio. Ma non scrivete la vostra lista di Natale in simboli, altrimenti Babbo Natale potrebbe non essere in grado di decodificarla!

Dopo la morte di Gesù, l'impero romano rese un crimine la pratica del cristianesimo. Per evitare di essere scoperti, i cristiani usavano il segno del pesce per nascondere la loro identità. Se si incontrava qualcuno che si pensava fosse cristiano, si disegnava un mezzo arco come la parte superiore o inferiore del pesce. Se l'altra persona era cristiana, disegnava l'altra metà per completare il pesce. Se non era cristiano, non avrebbe saputo cosa stavate facendo e non si sarebbe insospettito. Si tratta di una partita di Pictionary ad alto rischio! Alfa e OmegaLe lettere greche alfa e omega sono utilizzate anche dai cristiani. Queste due lettere sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco, come la A e la Z.

Qual è il vero significato del segno della croce?

segno della croce, un gesto di antica origine cristiana con cui si benedice se stessi, gli altri o gli oggetti. San Cipriano spiegò il rituale nel III secolo facendo riferimento alla morte redentrice di Cristo sulla croce.

  Come spiegare il centro storico ai bambini

Come si spiega la croce a un bambino?

La croce è la grande lettera d'amore di Dio al mondo. Non è un caso che la crocifissione comporti braccia tese. Gesù è morto letteralmente nella postura dell'abbraccio, come se stesse rispondendo alla domanda: "Quanto Dio ci ama e ci perdona?". "Così tanto", dice Gesù.

Collana con il segno della croce

Fare il segno della croce (latino: signum crucis), o benedirsi o attraversarsi, è una benedizione rituale fatta dai membri di alcuni rami del cristianesimo. Questa benedizione si effettua tracciando con la mano destra una croce verticale o un segno + attraverso il corpo, spesso accompagnata dalla recitazione parlata o mentale della formula trinitaria: "Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen"[1].

L'uso del segno della croce risale al cristianesimo primitivo, con la Tradizione apostolica del II secolo che ne prescrive l'uso durante l'esorcismo minore del battesimo, durante le abluzioni prima di pregare in orari fissi e nei momenti di tentazione.[2]

Il movimento consiste nel tracciare la forma di una croce nell'aria o sul proprio corpo, riecheggiando la forma tradizionale della croce della narrazione cristiana della crocifissione. Quando questo viene fatto con le dita unite, ci sono due forme principali: una - tre dita, da destra a sinistra - è usata esclusivamente dalla Chiesa ortodossa orientale, dalla Chiesa d'Oriente e dalle Chiese cattoliche orientali nelle tradizioni bizantina, assira e caldea; l'altra - da sinistra a destra fino al centro, oltre alle tre dita - è talvolta usata nella Chiesa latina della Chiesa cattolica, nel luteranesimo, nell'anglicanesimo e nell'ortodossia orientale. Il segno della croce è usato in alcune denominazioni del metodismo e in alcuni rami del presbiterianesimo, come la Chiesa di Scozia, e nel PCUSA e in alcune altre Chiese riformate. Il rituale è raro in altri rami del protestantesimo.

Segno della croce stampabile

La croce cristiana è il simbolo religioso più noto del cristianesimo. È una rappresentazione dello strumento della crocifissione di Gesù Cristo. È legata al crocifisso (una croce che include una rappresentazione del corpo di Gesù) e alla famiglia più generale dei simboli di croce.

Il segno della croce, rappresentato nella sua forma più semplice da un incrocio di due linee ad angolo retto, precede di molto, sia in Oriente che in Occidente, l'introduzione del cristianesimo. Risale a un periodo molto remoto della civiltà umana. Si suppone che sia stato utilizzato non solo per il suo valore ornamentale, ma anche con un significato religioso.

Durante i primi due secoli del cristianesimo, la croce potrebbe essere stata rara nell'iconografia cristiana, poiché raffigura un metodo di esecuzione pubblica volutamente doloroso e raccapricciante. Il simbolo di Ichthys, o pesce, era usato dai primi cristiani.

Nel cristianesimo la croce ricorda l'atto d'amore di Dio nel sacrificio di Cristo al Calvario, "l'Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo". La croce ricorda anche la vittoria di Gesù sul peccato e sulla morte, poiché si ritiene che attraverso la sua morte e resurrezione abbia sconfitto la morte stessa. Essi la venerano non come un oggetto materiale visto isolatamente, ma come il simbolo del sacrificio con cui Cristo li ha salvati, come lo strumento del trionfo di Cristo.

Cartone animato del segno della croce

Poiché facciamo il Segno della Croce prima e dopo tutte le nostre preghiere, molti cattolici non si rendono conto che il Segno della Croce non è una semplice azione, ma una preghiera in sé. Come tutte le preghiere, il Segno della Croce deve essere pronunciato con riverenza; non dobbiamo affrettarci per passare alla preghiera successiva.

  Come spiegare il vangelo ai bambini di quarta elementare

Per i cattolici romani il segno della croce si fa con la mano destra, toccando la fronte quando si nomina il Padre, il centro inferiore del petto quando si nomina il Figlio, la spalla sinistra quando si dice "Santo" e la spalla destra quando si dice "Spirito".

Fare il segno della croce è forse l'azione più comune che i cattolici compiono. Lo facciamo quando iniziamo e terminiamo le nostre preghiere, lo facciamo quando entriamo e usciamo da una chiesa, lo facciamo all'inizio di ogni Messa, lo facciamo anche quando sentiamo pronunciare invano il Santo Nome di Gesù e quando passiamo davanti a una chiesa cattolica dove il Santissimo Sacramento è conservato nel tabernacolo.

Nel Segno della Croce professiamo i misteri più profondi della fede cristiana: la Trinità - Padre, Figlio e Spirito Santo - e l'opera salvifica di Cristo sulla croce il Venerdì Santo. La combinazione di parole e azioni costituisce un credo, una dichiarazione di fede. Ci segniamo come cristiani attraverso il segno della croce.

Go up