Come spiegare le nozze di cana ai ragazzi e bambini

Foglio di lavoro per il matrimonio a Cana

Gesù compì il suo primo miracolo a un matrimonio nella città di Cana. Quando i padroni di casa finirono il vino per servire gli ospiti, Maria ebbe piena fiducia che suo figlio, Gesù, si sarebbe occupato della situazione. Egli trasformò miracolosamente dell'acqua semplice in vino eccellente.

Non si conosce l'esatta ubicazione di Cana. Si trova a ovest del Mar di Galilea. È abbastanza vicina a Nazareth e alla zona intorno al Giordano che Gesù, sua madre e i discepoli di Gesù erano tutti invitati alle nozze.

La festa era una parte importante dell'usanza nuziale. Sarebbe stato vergognoso per il padrone di casa rimanere senza vino per i suoi ospiti. Maria doveva conoscere bene il padrone di casa, perché riteneva che fosse sua responsabilità aiutare a risolvere il problema. Sembra anche che avesse il controllo sui servi, dato che dava loro l'ordine di obbedire a Gesù. Forse si trattava di un parente o addirittura di un altro figlio di Maria (fratello di Gesù) che stava per sposarsi.

È interessante che Maria si fidi di Gesù per risolvere il problema. Sappiamo che prima di allora non aveva mai compiuto un miracolo pubblico (versetto 11). In che modo Maria sapeva che Gesù avrebbe risolto il problema? Poteva aspettarsi o meno che lui facesse un miracolo. Gesù sapeva che il suo potere non gli era stato dato per la propria gratificazione. Egli ricorda a Maria che ciò che gli sta chiedendo di fare non è della portata del suo scopo sulla terra.

Qual è il messaggio principale delle nozze di Cana?

Nei Vangeli, la presenza di Gesù alle nozze di Cana sottolinea la natura personale e comunitaria della Nuova Alleanza. E la sua trasformazione dell'acqua in vino, affinché la festa possa continuare, dimostra come la Nuova Alleanza di servizio e di perdono sia felice e gioiosa.

  Come spiegare ai bambini la giornata della memoria

Qual è la lezione di Gesù che trasforma l'acqua in vino?

Il miracolo delle nozze di Cana fu la prima volta che Gesù rivelò in pubblico le sue capacità soprannaturali. Questo primo miracolo ci insegna una lezione preziosa: Gesù può provvedere alle nostre necessità. Non sempre riusciamo a ottenere ciò che desideriamo, ma quando ci rivolgiamo al Signore, i nostri bisogni vengono soddisfatti e possiamo perseguire un rapporto più profondo con Lui.

Matrimonio a cana lezione domenicale

(Se volete, potete evitare di far intervenire i bambini sulla mancanza di vino. A proposito, prima di leggerlo, date un'occhiata all'affresco di Giotto qui sopra, in particolare allo sguardo della Beata Vergine Maria mentre parla a Gesù di fare del vino miracoloso. Giotto è totalmente d'accordo con me).

Ai tempi di Gesù, alla festa dopo un matrimonio la gente beveva vino. Probabilmente si mangiava anche del buon cibo e si beveva molto vino. E forse parlavano, ballavano, ridevano e bevevano molto vino.

"Avete finito il vino", disse. Così lo sposo, il padrone di casa della festa, cominciò a preoccuparsi molto. In quel momento stava parlando con la mamma di Gesù, Maria. Lo sposo guardò Maria, tutto imbarazzato e preoccupato.

Il capo dei servi si rivolse allo sposo e disse: "Perché non l'hai portato fuori prima? Tutti sanno che si serve prima il vino buono. Quando la gente ha bevuto un po' troppo e non se ne accorge, allora si tira fuori il vino scadente. Ma questo è fantastico! Hai tenuto il meglio per ultimo! Quanto ce n'è?".

Riflessione sul matrimonio a Cana

Questa domenica è stata la prima settimana di una serie di quattro settimane che stiamo facendo durante la chiesa dei bambini chiamata "Indovina chi viene a cena?", basata su una serie di lezioni di Ministry-to-Children.com.    Ogni settimana esploreremo un momento in cui Gesù ha condiviso un pasto con qualcuno, partendo dal primo miracolo di Gesù alle nozze di Cana.

  Celebrazione eucaristica spiegata ai bambini

Introduzione:    Preparate in anticipo una scatola con il materiale per il compleanno.    Dopo aver mostrato ai bambini gli oggetti che avete nella scatola, chiedete loro cos'altro pensano possa servire per organizzare una festa di compleanno.    Fate in modo che la conversazione si concentri sull'idea che manchi la torta di compleanno.    Spiegate che una volta Gesù ha partecipato a una festa, non una festa di compleanno, ma una festa di nozze, in cui mancava qualcosa di importante.

Lezione: raccontate ai bambini la storia del miracolo di Cana.    Assicuratevi di spiegare che, ai tempi di Gesù, il vino che mancava a una festa era come se la torta di compleanno finisse prima che tutti ne avessero una fetta!    Quando arrivate al punto della storia in cui Gesù trasforma l'acqua in vino, mettete davanti a voi due brocche, una piena d'acqua e l'altra vuota, ma con un po' di miscela in polvere per bevande sul fondo.    Versate l'acqua nella brocca con il preparato in polvere e mostrate il cambiamento di colore.

Riassunto del matrimonio a Cana

I miracoli di Gesù ispirano la fede e verificano la sua identità di Figlio di Dio. Sono molto più che trucchi da festa, ma il suo "trasformare l'acqua in vino" in Giovanni 2:1-11 fa ancora parlare di sé. Alle nozze di Cana, Gesù ha rivelato la sua vera natura divina e ha salvato la reputazione dell'ospite.    Dovremmo notare che il nostro Signore si preoccupa di tutte le cose, anche del nostro piacere umano della vita. Riconosciamo anche che Gesù continua a fare miracoli nella nostra vita, in modi grandi e piccoli.

Obiettivo principale:  Mentre era sulla Terra, Gesù ha fatto molti miracoli sorprendenti. Il primo di cui leggiamo nei Vangeli è un atto di trasformazione che mantiene in vita una festa! Nella storia delle nozze di Cana, notiamo che Gesù si preoccupa di tutte le cose, anche del nostro piacere umano della vita. Riconosciamo anche che Gesù continua a fare miracoli nella nostra vita, in modi grandi e piccoli. Questa lezione utilizza una semplice illustrazione di una bevanda per introdurre i bambini al potere del nostro Salvatore.

  Come spiegare le equivalenze ai bambini di terza elementare

Il primo miracolo che Gesù fece sulla Terra dimostrò che era il figlio di Dio... e fece anche continuare una festa! Trasformare l'acqua in vino potrebbe non sembrare una cosa che cambia la vita, ma ci ricorda che con Cristo tutto è possibile e che Dio si preoccupa anche dei piccoli dettagli della nostra vita. Questi lavoretti celebrano la bellezza del cambiamento e la gioia di vivere con Gesù. Una semplice pittura ad acqua "miracolosa" mostra come le cose possano "apparire" in modi inaspettati. Una "ruota d'acqua" racconta la storia con una decorazione interattiva.

Go up