San paolo spiegato ai bambini

San Paolo apostolo

Questa è l'ultima lezione del libro degli Atti! Si tratta di un ripasso della vita di Paolo. Ho usato un libretto e ho chiesto ai bambini di sfogliare le pagine con me e, mentre racconto la lezione biblica, distribuisco un piccolo oggetto che spero ricordi loro quella parte della vita di Paolo. Mettono gli oggetti nelle loro Fact Bags da portare a casa. Questa è un'altra delle lezioni preferite dai bambini!

Inizio la lezione utilizzando il libro stampato. Prima di tutto c'è un po' di storia di Paolo. A pagina 2 si parla della nascita di Paolo a Tarso e a pagina 3 si parla della sua famiglia e del fatto che suo padre era un fabbricante di tende. Lo spago serve per fare le tende. È possibile stampare un bambino qui.

A pagina 4 si parla di Paolo che va a scuola e delle lingue che ha imparato. Poi iniziamo a ripassare ciò che abbiamo studiato. Stefano è il primo a pagina 5 e il libro parla anche di Paolo che ottiene il permesso di mettere in prigione i cristiani. Ho distribuito dei ritagli di zaino e potete stampare le labbra per le lingue qui.

Questa lezione sarà efficace se si usa solo il libretto e non le dispense, ma a me piace fare così. Mentre riempiono la borsa dei fatti, si ricordano di ogni lezione che hanno imparato su Paolo. Quando tornano a casa e sfogliano il Sacchetto dei fatti, dovrebbero essere in grado di ricordare e raccontare ai genitori ciò che hanno studiato.  Quindi, per ogni parte della lezione, vedrete l'immagine visiva e un'immagine di ciò che ho usato per distribuire. L'ho acquistata o stampata.  La maggior parte degli stampabili ha un link alla fine del paragrafo corrispondente. Potete anche mettere gli articoli nella borsa dei fatti prima della lezione. Potete tenere in mano un elemento e mostrare loro cosa c'è nella borsa dei fatti e dare loro la borsa dei fatti quando escono dalla classe.

  Il comune spiegato ai bambini

10 fatti su san paolo

Paolo[a] (precedentemente chiamato Saulo di Tarso;[b] c. 5 - c. 64/65 d.C.), comunemente noto come Paolo Apostolo[7] e San Paolo,[8] fu un apostolo cristiano che diffuse gli insegnamenti di Gesù nel mondo del I secolo.[9] Generalmente considerato come una delle figure più importanti dell'età apostolica,[8][10] fondò diverse comunità cristiane in Asia Minore e in Europa dalla metà degli anni '40 alla metà degli anni '50 d.C.[11]

Secondo il libro del Nuovo Testamento Atti degli Apostoli, Paolo era un fariseo.[12] Partecipò alla persecuzione dei primi discepoli di Gesù, forse ebrei ellenizzati della diaspora convertiti al cristianesimo,[13] nella zona di Gerusalemme, prima della sua conversione.[nota 1] Qualche tempo dopo aver approvato l'esecuzione di Stefano,[14] Paolo stava viaggiando sulla strada di Damasco per trovare eventuali cristiani lì e portarli "legati a Gerusalemme" (ESV). [A mezzogiorno, una luce più intensa del sole si diffuse intorno a lui e a coloro che erano con lui, facendo cadere tutti a terra, mentre il Cristo risorto si rivolgeva verbalmente a Paolo riguardo alla sua persecuzione.[16][17] Dopo essere stato reso cieco,[18] e aver ricevuto l'ordine di entrare in città, la vista gli fu restituita tre giorni dopo da Anania di Damasco. Dopo questi eventi, Paolo fu battezzato e iniziò subito a proclamare che Gesù di Nazareth era il messia ebraico e il Figlio di Dio.[19] Circa la metà del contenuto del libro degli Atti riguarda la vita e le opere di Paolo.

San Paolo patrono di

Fratelli, sorelle e amici, dopo alcune osservazioni introduttive, il mio messaggio di oggi è tratto dagli scritti dell'apostolo Paolo, pronunciati oltre 1.900 anni fa. Paolo nacque come Saulo di Tarso, essendo sia ebreo che cittadino romano. Divenne un potente persecutore di coloro che accettavano Gesù Cristo come loro Signore e Re. Saulo non era motivato dalla cattiveria, ma dalla convinzione di lavorare contro un nemico della sua fede ebraica.

Mentre era in viaggio verso Damasco per proseguire le sue persecuzioni, una luce celeste intensa lo avvolse improvvisamente ed egli cadde a terra impotente. Una voce gli chiese: "Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?". In risposta, Saulo pose due domande: "Chi sei, Signore?" e "Signore, che cosa vuoi che io faccia?". (Atti 9:4-6).

Il Cristo si identificò come "Gesù che tu perseguiti". (Atti 9:5) Poi disse a Saulo di recarsi nella città di Damasco dove sarebbe stato istruito. Essendo stato colpito dalla cecità, Saulo fu assistito in città dai suoi compagni. Lì Anania, discepolo e servo del Signore, restituì a Saulo la vista e lo informò che Dio lo aveva scelto per conoscere la Sua volontà e ascoltare la Sua voce; che doveva essere testimone a tutti gli uomini del Cristo risorto. Fu battezzato da Anania e da quel momento si dedicò alla costruzione del regno del Signore. (Vedere Atti 9:4-19).

Riassunto della vita di San Paolo

Marco visse al tempo di Gesù. Pur non essendo uno dei dodici apostoli di Gesù, era cugino di San Barnaba, un apostolo. Marco è chiamato evangelista perché ha scritto uno dei quattro Vangeli. Il Vangelo di Marco è breve, ma fornisce molti piccoli dettagli che non sono presenti negli altri Vangeli.

  Differenza tra cattolicesimo e ortodossia spiegata ai bambini

Ancora giovane, Marco partì con i due grandi santi, Paolo e Barnaba, come missionari per portare gli insegnamenti di Gesù a Cipro e in altre nuove terre. Prima della fine del viaggio, però, Marco ebbe una discussione con San Paolo e tornò immediatamente a Gerusalemme. In seguito, Paolo e Marco si riappacificarono. Infatti, Paolo scrisse dalla prigione di Roma che Marco era venuto a rincuorarlo e ad aiutarlo.

Marco divenne anche un discepolo amato e fu come un figlio per San Pietro, il primo papa. San Marco fu nominato vescovo e inviato ad Alessandria, in Egitto. Lì molte persone che lo sentirono predicare divennero cristiane. Lavorò duramente per diffondere l'amore per Gesù e la sua Chiesa e fondò la prima famosa scuola cristiana ad Alessandria.

Go up