Beatitudini evangeliche spiegate ai bambini

Le beatitudini spiegate pdf

Attenzione! Questo sito non supporta la versione attuale del vostro browser. Per utilizzare al meglio il nostro sito web, vi consigliamo di passare a una versione più recente o di installare un altro browser.

Gesù, il nostro Maestro, tenne un sermone sul Monte degli Ulivi, notoriamente chiamato il Discorso della Montagna. È lì che rivelò una legge d'amore superiore e insegnò le Beatitudini: caratteristiche spirituali a cui possiamo aspirare anche oggi.

Essere miti significa essere gentili, gentili, pazienti e tolleranti, non orgogliosi, né vanagloriosi o presuntuosi. Il Salvatore ha dimostrato la sua mitezza essendo disposto a sottomettersi alla volontà di Dio. Anche in un momento di estrema agonia, disse a Dio: "Tuttavia, non la mia volontà, ma la tua sia fatta" (Luca 22:42).

Gesù Cristo è stato un esempio perfetto di perdono e misericordia. Anche quando soffriva sulla croce, disse: "Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno" (Luca 23:34). Poiché tutti abbiamo bisogno di misericordia, tutti dobbiamo mostrare misericordia.

Affronteremo sfide e problemi che ci metteranno alla prova. Mentre piangiamo le nostre perdite e le nostre prove, ci viene promesso che saremo benedetti mentre sopportiamo. Dio manderà il suo Spirito Santo per confortarci nei momenti di bisogno.

Che cosa sono le beatitudini, definizione semplice?

Chiamate così dalle parole iniziali (beati sunt, "beati") di quei detti della Bibbia Vulgata latina, le Beatitudini descrivono la beatitudine di coloro che hanno determinate qualità o esperienze proprie di chi appartiene al Regno dei Cieli.

Quali sono i 4 insegnamenti più importanti delle Beatitudini?

Beati quelli che piangono, perché saranno consolati. Beati i miti, perché erediteranno la terra. Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché riceveranno misericordia.

  Resurrezione spiegata ai bambini

Qual è il messaggio principale delle Beatitudini?

In sintesi, la felicità interiore di cui parlano le Beatitudini è il dono di benedizione che Dio concede a coloro che scelgono di essere discepoli. Questa benedizione è il risultato della presa di coscienza della propria povertà spirituale (5,3) e del riconoscimento della propria totale dipendenza da Dio (5,5).

Insegnare le beatitudini ai giovani

Un sermone per bambini su Luca 6:17-26 non può davvero coprirlo tutto, né scavarlo in profondità. È meglio, a mio avviso, prenderne una piccola fetta, lasciando da parte per ora materiale altrettanto prezioso. Il resto potrà essere affrontato in un altro momento.

In breve tempo si sparse la voce che Gesù era molto saggio e molto amorevole. La gente voleva andare da lui per conoscere il Regno di Dio. E quando la gente sentì che Gesù poteva guarire le persone, sempre più persone vennero a chiedergli aiuto.

"Oh, cavolo", disse Pietro. "Conosco la risposta a questa domanda. Sono i ricchi! Se fossi ricco, mi comprerei un grande peschereccio nuovo! E avrei un sacco di buon cibo ogni giorno! Riderei con tutti i miei amici e non sarei mai triste o solo. E farei parte del consiglio comunale, così tutti mi rispetterebbero e direbbero cose buone su di me. E..."

"Ma se sapeste che vi daranno da mangiare", disse Gesù, "potreste aspettare con ansia ed essere felici mentre avete fame. Le persone affamate nel Regno sono in realtà felici, perché hanno fiducia che Dio si prenderà cura di loro".

Quali sono le 8 beatitudini

Le beatitudini fanno parte del Discorso della Montagna, che possiamo leggere nel libro di Matteo, capitolo 5. Sono essenzialmente brevi ma potenti descrizioni di ciò che sembra essere la vita alla maniera di Dio. Si tratta essenzialmente di brevi ma potenti descrizioni di ciò che significa vivere la vita alla maniera di Dio. A prima vista, soprattutto per i bambini, le Beatitudini possono sembrare confuse.    Sono anche in contrasto con i messaggi che sentiamo dal mondo che ci circonda.

  Come spiegare la banda musicale ai bambini

È importante iniziare riconoscendo ciò che Gesù intendeva quando ha usato la parola "beato" in tutto questo insegnamento. La parola greca originale usata per "beato" è makarios. Questa parola può anche significare felice, gioioso o beato. Un modo semplice per spiegare ciò che Gesù stava cercando di dire a un bambino potrebbe essere quello di sottolineare la differenza tra essere felici ed essere gioiosi.    Essere felici è come mangiare una caramella.    È meraviglioso finché la caramella è in bocca, ma una volta che il sapore dolce è sparito è finita.    Essere gioiosi è come essere sazi dopo aver mangiato il proprio piatto preferito.    Non solo vi è piaciuto mangiare il cibo, ma ora vi sentite pieni e soddisfatti.    Quando Gesù usa la parola "beato", sta parlando di essere pieno e soddisfatto della soddisfazione che deriva dalla conoscenza di Dio.

Attività sulle beatitudini per bambini in età prescolare

Matteo 5:3-11, Luca 6:20-22. Oltre a queste lezioni e idee pubbliche sulle beatitudini, visitate il set di lezioni sulle beatitudini del nostro Team di Scrittura, i cui riassunti delle lezioni e lo sfondo biblico sono aperti a tutti. Le nostre lezioni del Team di Scrittura, estremamente creative e dettagliate, sono scritte da e per i membri sostenitori.

  Astrologia spiegata ai bambini

Quando si blocca una persona, questa non potrà più invitarla a un messaggio privato o postare sulla bacheca del suo profilo. Le risposte e i commenti saranno nascosti per impostazione predefinita. Infine, non riceverete mai notifiche via e-mail sui contenuti da loro creati o sui "mi piace" da loro assegnati ai vostri contenuti.

Se non siete ancora un Membro sostenitore o se la vostra iscrizione è scaduta, vedrete un pulsante "ACQUISTA" qui sotto.  I vantaggi del "Membro sostenitore" includono: L'iscrizione annuale come membro sostenitore costa 45 dollari.  Se preferite inviare un assegno o volete dare un ulteriore contributo, guardate qui.Siamo un ministero di condivisione 501(3)c senza scopo di lucro, sostenuto interamente da individui e chiese.- Indipendente- Volontario- Non confessionale- Impegnato nell'evangelizzazione attraverso la Scuola DomenicaleNessuna pubblicità, solo grandi contenuti e grandi membri!Stato:Salva

Go up