Convenzione internazionale sui diritti dell infanzia spiegata ai bambini

Quali sono i 12 diritti di un bambino

Non firmatarioFirmata20 novembre 1989[1]LuogoNew York City[1]Entrata in vigore2 settembre 1990[1]Condizione20 ratifiche[2]Firmatari140[1]Parti196[1] (tutti gli Stati eleggibili tranne gli Stati Uniti)DepositarioSegretario generale dell'ONU[3]LingueArabo, cinese, inglese, francese, russo, spagnolo[1]Testo completo Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza su Wikisource

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (comunemente abbreviata in CRC o UNCRC) è un trattato internazionale sui diritti umani che stabilisce i diritti civili, politici, economici, sociali, sanitari e culturali dei bambini.[4] La convenzione definisce un bambino come qualsiasi essere umano di età inferiore ai diciotto anni, a meno che la maggiore età non venga raggiunta prima in base alla legislazione nazionale.[5]

Le nazioni che hanno ratificato la Convenzione o vi hanno aderito sono vincolate dal diritto internazionale. Quando uno Stato ha firmato il trattato ma non lo ha ratificato, non è ancora vincolato dalle disposizioni del trattato ma è già obbligato a non agire in modo contrario al suo scopo.[6]

Cosa dice la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del bambino?

L'UNCRC incarna l'idea che ogni bambino debba essere riconosciuto, rispettato e protetto come titolare di diritti e come essere umano unico e prezioso. Si applica a tutte le persone di età inferiore ai 18 anni. Dall'adozione della Convenzione, la vita dei bambini si è trasformata in molti settori.

Quali sono i 4 principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell'infanzia?

Non discriminazione (articolo 2) Interesse superiore del bambino (articolo 3) Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo (articolo 6) Diritto di essere ascoltato (articolo 12)

  Come spiegare ai bambini i 10 comandamenti

Qual è l'idea principale della Dichiarazione dei diritti del fanciullo?

La Dichiarazione afferma che tutti i popoli devono ai bambini il diritto a: mezzi per il loro sviluppo; aiuto speciale nei momenti di bisogno; priorità nel soccorso; libertà economica e protezione dallo sfruttamento; un'educazione che infonda coscienza e dovere sociale.

Convenzione sui diritti del fanciullo pdf

Secondo i termini della Convenzione, i governi sono tenuti a soddisfare i bisogni fondamentali dei bambini e ad aiutarli a raggiungere il loro pieno potenziale. Il punto centrale è il riconoscimento che ogni bambino ha dei diritti fondamentali. Questi includono il diritto a:

Nel 2000 sono stati aggiunti alla Convenzione due protocolli opzionali. Uno chiede ai governi di garantire che i minori di 18 anni non siano reclutati con la forza nelle loro forze armate. Il secondo chiede agli Stati di proibire la prostituzione infantile, la pornografia infantile e la vendita di bambini come schiavi. Questi accordi sono stati ratificati da più di 120 Stati.

Diritti del bambino

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo (UNCRC) si applica a tutti i minori di 18 anni. Il suo obiettivo è riconoscere i diritti dei bambini e garantire che crescano in uno spirito di pace, dignità, tolleranza, libertà, uguaglianza e solidarietà.

La Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza è stata redatta nel 1989 ed è il trattato sui diritti umani più ampiamente e rapidamente ratificato nella storia. In totale, 196 Paesi l'hanno ratificata, compreso il Regno Unito il 16 dicembre 1991. Gli Stati Uniti sono l'unico Paese che non ha ratificato la Convenzione.

  Articolo tre della costituzione spiegato ai bambini

Il fatto che un Paese abbia ratificato la Convenzione ONU sui diritti umani non garantisce che i diritti in essa contenuti vengano rispettati, protetti e realizzati. Ciò può essere garantito solo quando si adottano misure per implementare la Convenzione nella legge, nella politica e nella pratica nazionali.

Convenzione sui diritti del fanciullo sintesi

Spetta alla nostra generazione chiedere ai leader del governo, delle imprese e delle comunità di rispettare i loro impegni e di agire per i diritti dell'infanzia ora, una volta per tutte. Devono impegnarsi a far sì che ogni bambino abbia tutti i diritti.

Questo trattato contiene un'idea profonda: i bambini non sono solo oggetti che appartengono ai genitori e per i quali vengono prese decisioni, o adulti in formazione. Sono piuttosto esseri umani e individui con diritti propri. La Convenzione afferma che l'infanzia è separata dall'età adulta e dura fino ai 18 anni; è un periodo speciale e protetto, in cui i bambini devono poter crescere, imparare, giocare, svilupparsi e prosperare con dignità. La Convenzione è diventata il trattato sui diritti umani più ratificato della storia e ha contribuito a trasformare la vita dei bambini.

La Convenzione è il trattato sui diritti umani più ratificato della storia. Ha ispirato i governi a cambiare le leggi e le politiche e a fare investimenti in modo che un maggior numero di bambini riceva finalmente l'assistenza sanitaria e l'alimentazione di cui ha bisogno per sopravvivere e svilupparsi, e che vi siano maggiori garanzie per proteggere i bambini dalla violenza e dallo sfruttamento. Ha anche permesso a un maggior numero di bambini di far sentire la propria voce e di partecipare alle loro società.

  Come spiegare un sito web ai bambini ppt

Go up