Spiegare eucarestia ai bambini

Spiegare l'eucaristia ai giovani

Uno dei sette sacramenti della Chiesa, anzi il più grande dei sacramenti, descritto dalla Chiesa in questo modo: "Il più augusto (magnifico) sacramento è la Santissima Eucaristia, nella quale è contenuto, offerto e ricevuto lo stesso Cristo Signore e grazie alla quale la Chiesa vive e cresce continuamente". Il sacrificio eucaristico, memoriale della morte e della risurrezione del Signore, in cui il sacrificio della croce si perpetua nei secoli, è il culmine e la fonte di tutto il culto e della vita cristiana, che significa e realizza l'unità del popolo di Dio e porta all'edificazione del corpo di Cristo. Infatti, gli altri sacramenti e tutte le opere ecclesiastiche di apostolato sono strettamente connesse con la Santissima Eucaristia e ad essa ordinate". - Diritto canonico #897

Poiché la celebrazione della Messa è, per la Chiesa universale e locale e per ogni persona, il centro di tutta la vita cristiana (Istruzione generale del Messale Romano n. 1), bisogna fare in modo che l'Eucaristia rimanga un punto focale nella vita della comunità.  I fedeli cristiani devono tenere in altissimo onore la Santissima Eucaristia, partecipando attivamente alla celebrazione dell'augustissimo sacrificio, ricevendo questo sacramento con la massima devozione e frequenza e adorandolo con la più alta adorazione. (CL #898) Chiunque sia consapevole di aver commesso un peccato grave non può ricevere l'Eucaristia senza aver prima celebrato il sacramento della Riconciliazione, a meno che un motivo di grazia non impedisca tale riconciliazione sacramentale. (CL #916) Una volta ammessi all'Eucaristia, i fedeli sono tenuti a ricevere la Comunione almeno una volta all'anno (CL #920.1).

Come spiegare la transustanziazione a un bambino

Spiegare l'Eucaristia ai bambini piccoli, soprattutto quando si fatica a comprenderne alcuni aspetti, può essere una sfida. Tuttavia, la bellezza della fede cattolica è sapere che "con Dio tutto è possibile" (Matteo 19:26). Non è necessario conoscere tutte le risposte, basta sapere dove guardare e a chi chiedere.

  Spiegare la pioggia ai bambini

Spiegare l'Eucaristia ai bambini piccoli, soprattutto quando si fatica a comprenderne alcuni aspetti, può essere una sfida. Tuttavia, la bellezza della fede cattolica è sapere che "con Dio tutto è possibile" (Matteo 19:26). Non è necessario conoscere tutte le risposte, basta sapere dove guardare e a chi chiedere.

Innanzitutto, ricordate di essere sempre onesti con i bambini: hanno un senso acuto per queste cose. Crediamo che l'Eucaristia sia la presenza reale di Gesù, il suo corpo, sangue, anima e divinità. Non abbiate paura di condividere questa verità; confidate nello Spirito Santo perché non solo guidi le vostre parole, ma apra anche i loro cuori a riceverla. Siate attenti alle domande dei vostri figli. Le loro domande sono la migliore guida per sapere cosa sono pronti a ricevere.

Come spiegare la comunione a un bambino cattolico

L'Eucaristia (in greco εὐχαριστία eucharistía "ringraziamento"), nota anche come Santa Comunione, Sacramento e Cena del Signore, è un rito religioso presente in molte chiese cristiane. Ebbe inizio quando Gesù Cristo disse ai suoi seguaci di mangiare il pane (il suo corpo) e bere il vino (il suo sangue) in memoria di lui, durante l'Ultima Cena.

Secondo la Chiesa cattolica romana, l'Eucaristia è la vera presenza di Gesù Cristo, il Figlio di Dio. Durante la Messa, attraverso l'atto della transustanziazione, il pane e il vino offerti cambiano e non sono più pane e vino. Diventano il Corpo e il Sangue di Gesù Cristo. Il pane e il vino non cambiano aspetto, ma sono il Corpo e il Sangue di Gesù Cristo, che i cattolici in regola (non in stato di peccato mortale) vengono a ricevere: lo consumano. Ciò segue quanto detto da Cristo: "Mangiate il mio Corpo e bevete il mio Sangue" (Giovanni cap. 6). La maggior parte delle denominazioni protestanti ritiene che questo fosse un simbolo, mentre la Chiesa cattolica basa le sue convinzioni sulla tradizione tramandata dalla Chiesa.

  Come spiegare le equazioni ai bambini

10 fatti sull'eucaristia

I sondaggi mostrano che molti cattolici non credono nella Presenza Reale di Gesù Cristo nell'Eucaristia. Se così tanti adulti non la capiscono, come possono i catechisti aiutare i bambini a impararla e a prenderla a cuore?

I catechisti dovrebbero essere incoraggiati a vivere la Presenza Reale ricevendo regolarmente l'Eucaristia, imparando a conoscerne il significato e partecipando all'Adorazione. Non c'è semplicemente alcun sostituto di una fede autentica quando si catechizza gli altri.

Quando introducono i bambini alla vita di Gesù, i catechisti devono prestare particolare attenzione al mistero pasquale: La crocifissione, la morte, la risurrezione (e l'ascensione) di Gesù. I bambini devono imparare che Gesù è Dio sceso sulla terra in un corpo umano reale, ma ora il suo corpo glorificato gli permette di essere in cielo e anche con noi. Se i bambini capiscono che è diverso dagli amici umani, è meno probabile che siano letterali riguardo alla sua carne e al suo sangue.

Quando preparate gli studenti all'Eucaristia, spiegate che Gesù vuole tenerci vicini e vuole che diventiamo più simili a lui. Quando riceviamo la Santa Cena, Cristo diventa parte del nostro spirito, così come il pane e il vino, in quanto cibo vero, diventano parte del nostro corpo. Nell'Ultima Cena disse: "Questo è il mio corpo... Questo è il mio sangue". Insegnate che "è" significa che questo è veramente vero - spiritualmente - anche se l'Eucaristia ha l'aspetto e il sapore del pane e del vino. Rispondete sempre alle domande nel miglior modo possibile, ma condividete con i bambini che si tratta di un mistero!

  Burocrazia spiegata ai bambini

Go up