Parabola dei talenti spiegata ai bambini

Schede di attività della Parabola dei talenti

Fonte di saggezza, la Bibbia fornisce tutti gli spunti necessari per vivere una vita appagante e incentrata su Cristo. Alcune delle parabole più spesso dimenticate offrono alcuni dei consigli più importanti. Un esempio perfetto? La parabola dei talenti. Quando avete esaminato l'ultima volta questa preziosa storia e applicato le sue lezioni alla vostra vita quotidiana?

Apparsa nei vangeli del Nuovo Testamento di Matteo e Luca, la Parabola dei talenti (a volte indicata come Parabola delle mine) mette in evidenza come individui apparentemente ordinari possano trarre il massimo dalle benedizioni concesse da Dio. La parabola inizia con un padrone che affida dei "talenti" ai suoi servi prima di partire per un lungo viaggio. Un servo riceve cinque talenti, un altro ne riceve tre e l'ultimo riceve un solo talento. Sebbene gli studiosi di oggi siano in disaccordo sull'esatto significato di "talento" in questa parabola, tutti concordano sul fatto che deve essere di valore significativo - ad esempio oro o argento di valore.

Al ritorno a casa, il padrone viene a sapere che il primo e il secondo servo hanno usato i loro talenti per aumentare in modo significativo il valore della proprietà che era stata loro concessa. Vengono ricompensati di conseguenza. Il terzo servo, invece, ha sotterrato il suo talento e non ha goduto dei guadagni del suo predecessore. Quando viene chiamato a rendere conto del suo comportamento, afferma che la paura gli ha impedito di utilizzare il suo talento. Il padrone rimprovera il terzo servo di essere pigro e lo caccia via.

Qual è il messaggio principale della Parabola dei talenti?

Innanzitutto, la Parabola dei Talenti ci insegna che siamo stati messi sulla Terra per lavorare. Ciò è evidente non solo in questa particolare parabola, ma anche in molte altre storie bibliche. Dio premia coloro che si impegnano a fondo per migliorare la propria vita e quella di coloro che vivono nella loro comunità.

  Leonardo da vinci spiegato ai bambini

Come si insegnano i talenti ai bambini?

Menzionate alcune persone del vostro rione o ramo che hanno talenti che i bambini conoscono bene, come cantare, suonare uno strumento musicale o aiutare gli altri a sentirsi felici. Ricordate ai bambini che ognuno di loro è un figlio del Padre celeste, quindi anche ognuno di loro ha dei talenti. Spiegate che ognuno ha talenti diversi.

Qual è lo scopo del dono dei talenti da parte di Dio?

Dio ci ha dato diverse capacità per poter lavorare in luoghi diversi. Più mettiamo in pratica le nostre capacità sul lavoro, più diventiamo bravi. Dobbiamo pregare Dio affinché ci guidi nel tipo di lavoro che svolgiamo, in modo da poter mettere in luce e perfezionare le nostre capacità.

Parabola dei talenti - Lezione oggetto

Dite ai bambini che ci sono dei messaggi speciali per loro nascosti nella stanza. Chiedete a un bambino di trovare un messaggio e di leggerlo ad alta voce. Poi chiedetegli di dire cosa potrebbe fare per sviluppare quel talento. Lasciate che ogni bambino abbia un turno e incoraggiate il resto della classe a pensare a come coltivare ogni talento. Spiegate che questa lezione insegnerà loro l'importanza di sviluppare i talenti.

Ripassate la definizione di parabola della lezione 25. Insegnate ai bambini la parabola dei talenti in Matteo 25:14-30. (Per i modi suggeriti di insegnare la parabola ai bambini). (Per i modi suggeriti per insegnare il racconto delle Scritture, vedere "Insegnare dalle Scritture", p. vii). Nella parabola, i talenti si riferiscono a pezzi di denaro. Per noi i talenti significano capacità che possiamo sviluppare per benedire e aiutare gli altri.

Studiate le seguenti domande e i riferimenti scritturali mentre preparate la lezione. Utilizzate le domande che ritenete possano aiutare meglio i bambini a comprendere le Scritture e ad applicare i principi nella loro vita. La lettura dei riferimenti con i bambini in classe li aiuterà ad approfondire le Scritture.

  Babbo natatle spiegato ai bambini

Parabola dei talenti artigianali

Durante il suo ministero, Gesù ha usato le parabole per insegnare alle persone una lezione o per introdurle al regno di Dio. Si tratta fondamentalmente di storie su scenari di vita reale che contengono un messaggio nascosto. Una di queste storie è la parabola dei talenti.

Un maestro era in procinto di viaggiare in terre lontane. Ma prima del viaggio chiamò tre dei suoi servi e diede a ciascuno di loro un talento in base alle loro capacità. Al primo servo diede cinque talenti, al secondo due e all'ultimo solo uno. Poi partì per il suo viaggio.

Quando il padrone tornò, chiese ai servi che fine avessero fatto i talenti che aveva dato loro. Il primo rispose con orgoglio che aveva guadagnato 5 talenti in più con quello che il padrone gli aveva dato. Anche il secondo servo guadagnò due talenti in più rispetto ai due iniziali. Quando il terzo servo si fece avanti, raccontò al padrone ciò che aveva fatto, affermando di averlo fatto per paura.

Ovviamente, il padrone era molto soddisfatto dei primi due servi. Come ricompensa per il loro operato, li mise a capo di altre cose e li invitò a condividere la sua felicità. Per quanto riguarda il terzo servo, gli tolse il talento e lo bandì dalla sua casa.

Storia per immagini della Parabola dei talenti

Parlate con i vostri figli dei doni che Dio ha dato loro. Cantare, disegnare, cucinare, ascoltare, risolvere problemi e così via. Leggete insieme a vostro figlio 1 Corinzi 12:18-21. Condividete il fatto che Dio ha dato a ciascuno di noi doni diversi. Non dobbiamo paragonarci agli altri, ma usare i doni che Dio ci ha dato.

  La crocifissione spiegata ai bambini

Prendete un foglio di carta e chiedete al bambino di contare i (4) angoli. Ora chiedetegli di tagliare con cura un angolo con le forbici e di darlo a voi. Condividete che a volte cerchiamo di tenere le cose per noi, ma quando diamo ciò che Dio ci ha dato, Lui ci dà di più. Chiedete loro di contare di nuovo gli angoli. Ora ce ne saranno 5. Ripetete con ciascuno dei quattro angoli originali. Ogni volta che ne daranno uno, ne guadagneranno uno in più.

Condividete che la Parola di Dio è un tesoro inestimabile che dovremmo voler raccontare agli altri. Se il vostro bambino ha fatto il disegno del versetto del tesoro della lezione del Sermone sul Monte, potete fare riferimento a questo. Inoltre, potete creare un nuovo "tesoro" chiedendo agli amici o ai familiari i loro versetti preferiti e aggiungendoli.

Go up