Coloranti spiegati ai bambini

Colorante rosso 40 aggressioni

Il legame tra i coloranti alimentari artificiali e l'iperattività nei bambini è un tema caldo per i ricercatori, le autorità di regolamentazione, i responsabili politici e i sostenitori dei consumatori - Aneddoticamente, anche i genitori attestano l'effetto dannoso dei coloranti alimentari sul comportamento dei loro figli e sul rendimento scolastico

Sebbene le prove siano ancora considerate inconcludenti, numerosi studi hanno dimostrato che i coloranti alimentari possono peggiorare il comportamento di alcuni bambini. Tre studi britannici condotti negli anni 2000 hanno rilevato che alcuni coloranti e conservanti alimentari artificiali possono avere un impatto negativo sul comportamento di bambini suscettibili con e senza ADHD. Queste conclusioni hanno spinto l'Unione Europea ad apportare modifiche significative alla salute pubblica: I produttori di alimenti e bevande sono stati invitati a evitare i coloranti alimentari artificiali (AFC) o ad aggiungere etichette che avvertissero che determinati AFC "possono avere un effetto negativo sull'attività e l'attenzione nei bambini". Anche i consumatori sono stati incoraggiati a eliminare i coloranti artificiali e sono stati educati a trovare prodotti senza coloranti. Di conseguenza, le aziende alimentari e le catene di supermercati hanno sostituito la maggior parte degli AFC con coloranti naturali per il mercato europeo.

Cosa sono i coloranti in parole semplici?

tintura, sostanza utilizzata per conferire colore a tessuti, carta, pelle e altri materiali in modo che la colorazione non sia facilmente alterata dal lavaggio, dal calore, dalla luce o da altri fattori a cui il materiale può essere esposto.

Cosa significa la tintura per i bambini?

Qualsiasi sostanza, di solito un composto organico complesso, che è intensamente colorata e viene utilizzata per colorare altri materiali è chiamata colorante. I coloranti sono in qualche misura assorbiti dal materiale che colorano. Un altro tipo di colorante, i pigmenti, non viene assorbito. I coloranti sono utilizzati principalmente per colorare gli indumenti o altri tessuti.

  Albert einstain spiegato ai bambini

Coloranti alimentari e problemi di comportamento

Sono entusiasta che il tie-dye stia tornando di moda. Adoro i colori vivaci, quindi per me più colori ci sono meglio è per le mie magliette tie-dye. E il tie-dye è ancora più divertente da indossare quando la maglietta è fatta da te!

Ci siamo divertiti così tanto con questa attività che i miei figli mi hanno subito detto di volerla rifare. Volevano riprovare a usare colori e stili diversi per fare il tie-dye. Abbiamo reso il tutto più semplice possibile utilizzando un kit di tintura. Di seguito condivido i passaggi che abbiamo seguito per realizzare le nostre nuove magliette preferite.

2. Proteggete il vostro tavolo con un copritavolo (incluso nel kit per tie-dye). Inoltre, assicuratevi di indossare abiti che non vi dispiacciano se si macchiano e indossate dei guanti per proteggere le mani dalle macchie (anche i guanti sono inclusi nel nostro kit).

4. Legate le vostre camicie a seconda del look tie-dye che volete ottenere. Abbiamo provato due metodi: a occhio di bue e a spirale. Di seguito sono riportate le istruzioni per ciascun metodo. Abbiamo anche provato a usare camicie bagnate per il primo giro e camicie asciutte per il secondo giro. Non ho notato alcuna differenza evidente tra l'uso di magliette bagnate e quello di magliette asciutte. Direi che se non volete asciugare le magliette, potete tirarle direttamente dalla lavatrice e usarle bagnate.

Coloranti naturali

Capito! 24 settembre 2019, 23:05 EDT|Questo articolo ha più di 3 anni.Un espositore di KIND Healthy Snacks a Herald Square, New York, ha mostrato la quantità di coloranti artificiali ... [+] bambini in America consumano ogni giorno. (Foto: Seth Olenick/Courtesy of KIND)Seth Olenick/Courtesy of KIND

Oggi, KIND Healthy Snacks ha presentato una mostra a Herald Square, a New York, per mostrare la quantità di coloranti sintetici che i bambini americani consumano ogni giorno. L'esposizione consisteva in diverse provette, il che potrebbe non sembrare molto. Ah, ma queste provette non erano le solite provette da laboratorio. Erano provette gigantesche, abbastanza grandi da contenere 2.000 litri dei seguenti otto coloranti sintetici che la Food & Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti attualmente consente di inserire negli alimenti e nelle bevande:

  Come spiegare la storia di pinocchio ai bambini

Sì, ogni giorno i bambini di questo Paese bevono essenzialmente 2.000 galloni di questi coloranti dai nomi colorati. L'unico colorante approvato dalla FDA che manca da questo elenco è l'Orange B, che sembra il nome di un rapper ma è stato usato per colorare l'involucro che avvolge hot dog e salsicce.

Bambini salati

La FDA esamina il legame tra coloranti alimentari e comportamento dei bambini La Food and Drug Administration si riunisce mercoledì e giovedì per verificare se i coloranti alimentari artificiali causano iperattività nei bambini. Recenti studi hanno evidenziato questo legame, inducendo alcuni esperti a chiedere alla FDA di vietare i coloranti - o almeno di imporre un'etichetta di avvertimento.

La Food and Drug Administration si riunirà mercoledì e giovedì per verificare se i coloranti alimentari artificiali causano iperattività nei bambini. I coloranti alimentari artificiali sono prodotti a partire dal petrolio e sono stati approvati dalla FDA per migliorare il colore degli alimenti trasformati. Sono in circolazione da decenni e si trovano in qualsiasi cosa, dal budino alle patatine alle bibite. Ma recenti studi che collegano i coloranti alimentari all'iperattività dei bambini hanno spinto alcuni esperti a chiedere alla FDA di vietare gli alimenti che li contengono, o almeno di imporre un'etichetta di avvertimento. Niente più piccoli dinosauri rossi Christine Woodman di Fairfax, Va., ha notato per la prima volta che i suoi figli avevano problemi a concentrarsi sui progetti scolastici e si comportavano in modo troppo spericolato a casa quando frequentavano la scuola elementare. Sospettava che potessero avere l'ADHD. La figlia della Woodman, Dawnielle, oggi ha 19 anni, ma ricorda un episodio particolare: la volta in cui pensò che sarebbe stato divertente prendere delle coperte dal suo letto e scivolare giù per le scale del seminterrato. "È stato molto divertente e simpatico, finché non mi sono incastrata con la testa nel muro", racconta Dawnielle. All'inizio Christine era riluttante a portare i suoi figli dal medico per il loro comportamento iperattivo. All'epoca viveva nel Pacifico nord-occidentale e la famiglia aveva abbracciato un tema comune tra gli amici e i vicini.

  Big ben londra spiegato ai bambini

Go up